9 alimenti che combattono l’infiammazione allo stomaco

Dieta, dieta, dieta.

Son già passate ormai due settimane da quando si è deciso di farla, e ogni mattino al risveglio, quasi fosse diventato un rituale, si sale sulla bilancia guardando con impazienza l’ago muoversi su e giù per poi confermare che non si è perso nemmeno un etto. Ma perche?

Dieta: iniziare con la testa

Quante donne, in periodi di stress, di preoccupazioni tendono ad aprire il frigorifero e sfamarsi di cibi dolci o salati, in questi casi chi richiede l’appagamento non è il corpo ma il cervello.

Una dieta seria, senza sforzi e fatica va iniziata non solo con voglia di farla, ma anche con la complicità della testa e del silenzio. “Spesso ingrassare copre la nostra immagine più autentica, più nascosta e vera.

Spesso mangiamo perchè lottiamo contro ciò che siamo per davvero, contro il nostro modello di perfezione. In altri casi ingrassiamo perchè vogliamo essere troppo perfetti, vogliamo aderire ai modelli degli altri.

Ecco perchè non bisogna dire nulla agli altri quando si vuole dimagrire”, scritto dall’esperto in alimentazione Raffaele Morelli

Dimagrire con l’aiuto della passione

Il percorso di una dieta non è semplice, rinunciare ai cibi che più ti soddisfano è sacrificante, ma quando si è ormai decisi sugli obiettivi da raggiungere, non è solo importante la costanza nel continuarla, ma sopratutto trovare una motivazione.

“Trova le tue motivazioni, trova la tua passione e il tuo corpo dimagrirà di conseguenza. Il metodo giusto peso per sempre, si basa su un lavoro mentale.

psicologico, o per meglio dire a livello inconscio.

Tutto nel metodo giusto peso per sempre è volto ad appassionare ogni singola cellula del corpo per dimagrire di conseguenza”, cosi’ scrive Debora Conti, trainer certificata di PNL nel sito giustopersempre

Dieta: l’importanza dello stomaco

Ora conosciamo alcuni alleati della dieta, il cervello, il silenzio e la motivazione, ma non dimentichiamo anche gli alimenti sani e corretti che permetterano al corpo di ritrovare la linea sognata.

Molto spesso il non riuscire a perdere peso è legato ad una infiammazione dello stomaco. Un componente del corpo molto delicato che se non “nutrito” in maniera corretta può provocare disturbi, quali, gonfiore addominale, cattiva digestione, stipsi e diarrea.

L’infiammazione di questo organo, può essere causato inoltre dall’accumulo di emozioni negative, come la rabbia e la preoccupazione che avranno come conseguenza gonfiori e coliche, nonchè disturbi dell’appetito.

In una dieta sana ed equilibrata occorre tener conto anche del corretto funzionamento dello stomaco, comprendendo nel “menù” alcuni alimenti di fondamentale importanza.

Alimenti ricchi di antiossidanti

Utili per avere una pancia piatta e per dare all’organismo una sensazione di benessere.

Si può scegliere tra tanti cibi antinfiammatori, come

  • mirtilli rossi
  • le cipolle
  • l’aglio
  • il sedano
  • la curcuma
  • lo zenzero
  • curry
  • Alimenti ricchi di fibra

La fibra non deve mai mancare in una dieta, infatti la sua particolarità è proprio quella di essere un “depurativo” naturale ed efficace, che aiuta a ritrovare e mantenere la forma fisica. Un alimento ricco di fibra è il mais, utile per chi soffre di gonfiori addominali e intestino pigro. Da non tralasciare frutta, verdura e tutti gli alimenti integrali quali pasta, riso, cereali.

– Alimenti depurativi

Una dieta fatta bene può essere preceduta da una dieta disintossicante, che aiuta l’organismo ad eliminare le tossine accumulate, responsabili di stress e disturbi infiammatori.

Alimenti depurativi sono:

il carciofo, che aiuta a stimolare la digestione; il finocchio che depura lo stomaco; i semi di lino, fonte di omega 3, che aiutano a disintossicare il corpo migliorando il processo naturale della digestione; l’ananas che combatte l’infiammazione anche a livello di pelle, migliorando la ritenzione idrica, causa principale della cellulite; the verde, che migliora la circolazione e combatte il colesterolo.

Sono tanti gli alimenti e i rimedi casalinghi che non solo eliminano il disturbo, ma aiutano a prevenirlo.

Dieta: non mollare
Riepilogando. Cervello, silenzio, motivazione, alimenti corretti sono tutti amici della dieta, manca solo da dire “non mollare”.

Raggiungere l’obbiettivo prefissato si può se si adotta una strategia.

Ecco le 10 dritte per non mollare la dieta:

  1.  non saltare i pasti;
  2. a tavola con calma;
  3.  si all’insalata no al panino;
  4. piccolo è meglio;
  5.  si alla mezza porzione al ristorante;
  6.  mangia seduto e con calma;
  7. calcola a occhio una porzione;
  8.  non tenere in casa cibi di conforto;
  9.  scegli gli snack sani;
  10.  ai supermercati con la pancia piena.