Attori e celebrities delle serie Tv comiche più famose

I Jefferson

In principio degli anni ottanta furono i Jefferson. Le risate fuori campo irruppero nell’immaginario televisivo italiano, grazie alle vicende della coppia interpretata da Sherman Hemsley e Isabel Senford. Dopo aver incollato milioni di telespettatori in tutto il mondo, per una serie che ha tramesso negli Usa fino al 1985, per i due attori una carriera tutto sommato discreta, che li ha portati a rivestire ruoli minori ma sempre con continuità.

Arnold e il caso Gary Coleman

Sempre agli anni Ottanta risale la sit com Arnold, che portò sul piccolo schermo le avventure dei fratelli Jackson. Il protagonista, interpretato dall’attore Gary Coleman, appassionò una generazione alle vicende di Arnold e Willis. Dopo la chiusura della produzione, per l’attore che riscosse così tanto successo, la vita non ha riservato soddisfazioni professionali all’altezza delle aspettative.

Qualche piccolo ruolo, dei cameo più che altro, non permisero all’attore di risollevarsi dal cono di emarginazione artistica in cui era finito. Dopo alcune vicende poco gratificanti – tra cui dei guai con la giustizia – si è spento nel 2010. Ultima apparizione televisiva per lui un altro caposaldo delle sit com targato anni ’90, il Principe di Bel Air.

Will Smith:il principe di Bel Air

Se infatti per alcuni protagonisti, non sempre c’è un seguito sotto i riflettori, per altri le sit com possono essere la vera consacrazione di fronte al grande pubblico. Così è stato per un attore destinato a diventare un mostro sacro del cinema holliwoodiano: Will Smith. Produttore e protagonista del Principe di Bel Air. Noto per gli innumerevoli film di successo: da “Men in Black” a “Sette anime”. Da “Indipendence Day” a “La Ricerca della Felicità”.

Micheal J Fox è partito da Casa Keaton

Come lui altri attori sono partiti dalle sit com e hanno avuto un destino professionale amico: quel Michael J Fox che deve proprio a Casa Keaton la sua popolarità televisiva che lo ha condotto verso il successo sul grande schermo.

Il protagonista della saga di Ritorno al Futuro ha conosciuto un successo che parte dal piccolo schermo, nel ruolo di un giovane studente “repubblicano” alle prese con una famiglia di ex hippies. Per lui una luminosa carriera ad Hollywood interrotta in parte, soltanto dalla grave malattia, il morbo di Parkinson, da cui é tuttora affetto.

Jennifer Aniston e gli altri “Friends”

Una pagina a parte la merita senza dubbio Friends, per il numero di attori che hanno trovato affermazione dopo la chiusura della serie che ha attraversato il decennio 1990-2000. Un cast eccezionale che ha visto nel ruolo di protagonisti, attori del calibro di Jennifer Aniston e Courteney Cox. Da Lisa Kudrow a Matt Le Blanc, David Schwimmer e Matthew Perry. Per la Aniston – oltre alla lunga relazione con l’attore Brad Pitt – si ricordano i ruoli interpetati nelle pellicole “la Settimana da Dio” , “io e Marley”,” alla fine arriva Polly” e “Come ammazzare il capo”.

Carriera scintillante anche per Courteney Cox, che oltre a proseguire – seppur in apparizioni estemporanee – la sua presenza sul piccolo schermo con “The scrubs”, è ascesa agli onori del grande schermo fra gli altri con “the Scream” e “November”.

Carriere importanti anche per gli altri attori della serie comica: per Lisa Kudrow – Phoebe nella serie – ruoli in pellicole più o meno memorabili come in “Terapia e pallottole” e ne “La ragazza del treno”. Mentre per David Schwimmer – il Ross di Friends – numerosi ruoli tra cui “Sei giorni e sette notti”, “Tre amici un matrimonio e un funerale” e il ruolo di Edward French in “L’Allievo” di David Singer. Matthew Perry é invece stato protagonista di “Mela e Tequila” e tra gli altri in “17 again”.

Per chi sceglie Hollywood c’é chi invece non lascia la tv

E per una serie di attori che usa le sit com come trampolino di lancio verso la fama del cinema, ce ne sono altri che non “riescono” più a lasciare la tv. È stato il caso di Thomas Gibson che dopo la sit com Dharma e Greg, ha accresciuto la sua notorietà con Criminal Minds.

Serie tv che però ha lasciato nel 2016 pare, per insanabili divergenze con la Produzione. Anche la sua compagna di scene, Jenna Elfman, sppur con minore successo, quanto meno in Italia, ha proseguito la sua carriera con ruoli in serie tv.

Will e Grace

Sit come che ha sdoganato il tema della convivenza fra una donna eterosessuale e un coinquilino gay é stata Will e Grace, interpetata da due attori che nel tempo hanno saputo esportare il loro talento fuori dalla tv. Si tratta di Debra Lynn Messing – Grace – che nel suo curriculum vanta otto nomination ai Golden Globe e 6 nomination agli Emmy awards e di cui si ricorda fra gli altri, oltre ad una interpretazione ne ” Il profumo del Mosto sevatico, il ruolo di protagonista femminile in “the Wedding Date”. Carriera all’altezza delle aspettative anche per il suo partner televisivo Eric Mc Cormack vincitore di un Emmy Award. All’attivo vanta diverse intepretazioni cinematografiche come in “The lost world” e ne “Il genio” dove il ruolo del protagonista era intepretato da Eddie Murphy.

Charlie Sheen: il piccolo schermo per celebrare una carriera

Aveva iniziato da Hollywood, questo figlio d’arte che rimarrà per sempre la spalla di un insuperabile Micheal Douglas in “Wall Strett”. Per lui la serie televisiva “Due uomini e mezzo” – in cui é stato presente per 8 stagioni, prima di essere sostituito da Ashton Kutcher – ha rappresentato il palcoscenico per mettere in luce la sua notevole vena comica. Al suo posto una “novizia” star di Hollywood – Kutcher appunto – a dimostrazione che oggi, fare serie televisive, può essere un grande aiuto per la propria popolarità.

Suggerito da: seriedavedere.com/top-10-usa/