Cos’è il Matched Betting?

COS’E’ IL MATCHED BETTING

Negli ultimi anni il matched betting è diventata una tendenza sempre più popolare. Ma come possiamo definire esattamente il matched betting? Per rispondere a questa domanda, possiamo partire dicendo che questa pratica non è nè un’attività rischiosa, nè illegale, nè costituisce un’attività di gioco d’azzardo.

Il matched betting è definibile come una tecnica matematica che il piazzamento della scommessa opposta rispetto ad una scommessa su un determinato evento.

Probabilmente, con questa frase non avrete capito nulla. Ebbene, cerchiamo di spiegarvelo con un esempio: supponiamo che l’evento su cui abbiamo deciso di scommettere sia la partita tra Juventus e Napoli e noi, basandoci su statistiche e fattori di altro genere, abbiamo deciso di puntare sulla vittoria della Juventus. Tuttavia, come ben sappiamo, tutte le scommesse presentano il rischio di essere perse (perchè ovviamente la Juventus potrebbe perdere la partita).

E’ proprio questa la situazione in cui entra in gioco il Matched Betting, il cui nome tradotto in lingua italiana significa “scommessa abbinata” e che consiste, nell’esempio illustrato, nel piazzare un’altra scommessa sulla sconfitta della Juventus.

Una fra le principali funzioni del Matched Betting, infatti, è proprio quella di annullare il rischio legato ad una singola scommessa, sbloccando allo stesso tempo un bonus il cui sfruttamento contribuirà a generare un guadagno. Puoi prendere più informazioni da questo sito: bonusbetting.eu

I TIPI DI SCOMMESSA UTILIZZATI DAL MATCHED BETTING

Il matched betting è una pratica molto utilizzata nel Regno Unito, dove viene usato come strumento per arrotondare il proprio stipendio. Proprio grazie a questa sua funzionalità, il Matched Betting è oggetto di discussione dei tabloid più importanti ed influenti d’Inghilterra, fra i quali possiamo citare il The Telegraph, The Guardian e il The Huffington Post.

Detto ciò, quali sono i tipi di scommessa di cui il Matched Betting si avvale? Possiamo elencarne due:
1) la prima di queste è la scommessa singola, che prevede il piazzamento di una giocata sull’esito di o sull’accadimento di un determinato fatto (ad esempio: la Juventus vincerà la partita). Nel caso in cui il fatto succeda, l’utente vincerà la scommessa e le realtive somme di denaro. In caso contrario, invece, lo scommettitore perderà la puntata. Stiamo parlando, in sostanza, di un tipo di scommessa può essere effettuata utilizzando qualsiasi bookmaker, fra i quali possiamo citare William Hill, Paddy Power, Snai e tanti altri siti per le scommesse online;

2) la seconda scommessa di cui il Matched Betting si avvale è denominata scommessa di supporto, e prevede, a fronte di una scommessa su un evento (ad esempio: la Juventus vincerà), il piazzamento sulla scommessa sull’evento contrario (la Juventus perderà).

Se quest’ultimo si realizzerà (ovvero, se la Juventus perderà la partita), la scommessa risulterà vinta.

Dopo la prima scommessa, sarà possibile ricevere il bonus da parte del bookmaker sul quale si decide puntare il proprio denaro.

Proprio il bonus diventerà la fonte di profitto, perchè si potrà guadagnare denaro semplicemente ripetendo il processo, ossia scommettendo il proprio bonus sull’accadimento di un evento e scommettendo nuovamente sul non accadimento dello stesso.

GUADAGNARE FACENDO MATCHED BETTING: ECCO COSA SERVE PER INIZIARE

Per iniziare a fare Matched Betting non è necessario essere scommettitori esperti: sono molti gli utenti che prima di iniziare a fare Matched Betting non avevano mai piazzato una scommessa in tutta la vita e sono riusciti ad arrotondare ugualmente il proprio stipendio.

Tuttavia, l’ottenimento dei bonus relativi al Matched Betting prevedono il rispetto di determinate istruzioni e prerogative, che sono fornite direttamente dalla piattaforma in cui queste scommesse vengono piazzate e che, se rispettate, possono essere trasformate in soldi veri.

Per iniziare a fare Matched Betting è necessario:
– aver raggiunto la maggiore età;
– essere residenti in Italia;
– disporre di una somma di denaro di circa 40-50 euro, che costituisce la quantità di denaro utile ad iniziare l’attività;
– infine, per cominciare a fare Matched Betting è necessario avere uno strumento per pagare online. Tra i più consigliati possiamo trovare Paypal, ma è possibile utilizzare anche carte di credito, carte di debito o conti Postepay.