Divani classici vs divani moderni

Il divano: un elemento d’arredo indispensabile

 

I divani costituiscono da sempre un elemento indispensabile per la nostra casa, soprattutto per il salotto: essi ci permettono di riposare, di rilassarci, di guardare la televisione, offrendoci un massimo di comfort. Inoltre, essi si possono combinare con altri mobili creando un ambiente unico, in cui ci si può sentire totalmente a proprio agio.

Esistono varie tipologie di divano: i divani letto, i divani-poltrona, i divani con chaise longue, i divani angolari e molti altri ancora.

Per quanto lo stile, anche in questo caso vi è l’ imbarazzo della scelta: stile moderno, classico, rustico, barocco, provenzale, inglese solo per citarne alcuni.

Ma, nonostante i numerosi stili, quelli più in voga tra gli acquirenti continuano ad essere il moderno e il classico.

 

Caratteristiche dei divani classici

 

I divani classici sono molto apprezzati dai clienti per la loro eleganza. Per esempio, esistono dei divanetti che presentano un aspetto un po’ retrò. Essi sono costituiti da una cappa unica in tessuto sfoderabile o pelle sulla struttura in legno imbottita che arriva a coprire anche i piedini in legno. Esse si adattano perfettamente ad ambienti domestici contenuti o a zone lounge.

Inoltre, sono disponibili sul mercato dei divani molto raffinati, caratterizzati da linee morbide e volumi sofisticati. Si tratta di divani dalle proporzioni ampie, il cui comfort è innegabile ed è dato dallo schienale alto e dalla seduta profonda.

Sono molto richiesti anche divani classici in multistrato sagomato, imbottito, rivestito e lavorato a capitonné. Il rivestimento può essere in pelle o nabuk. Inoltre, i piedi in alluminio sono lavorati a mano. Esso è perfetto come centro stanza.

Ma questi sono solo alcuni modelli di divani classici che si possono acquistare.

 

Caratteistiche dei divani moderni

 

C’è chi però, ad uno stile classico ed elegante, preferisce uno stile più moderno, al “passo con i tempi”. Anche in questo caso, c’è l’imbarazzo della scelta, poiché vi è una vasta gamma di modelli per quanto riguarda i divani moderni.

Ad esempio, si trovano divani con imbottitura realizzata in poliuretano espanso con rivestimento in tessuto sfoderabile e schienale composto da cuscini con imbottitura per appoggio lombare, mentre i braccioli hanno cuscini che seguono l’andamento della struttura, diventandone un elemento caratterizzante.

Il mercato offre anche divani molto apprezzati per la sinuosità del taglio sviluppato a fagiolo. La struttura in metallo regge due elementi imbottiti: il cuscino di seduta e il lungo cuscino-schienale di seduta.

Inoltre, vi sono divani che presentano una scocca rigida imbottita le cui estremità si divaricano leggermente rispetto alla base. Lo schienale alto di questi divani avvolge come un guscio protettivo e un unico cuscino di seduta in piuma dotato di due piccoli cuscini poggia-reni completano il divano.

 

Cosa scegliere tra divani classici e moderni?

 

Quindi sono migliori i divani classici o i divani moderni? In realtà non c’ è una risposta giusta a questa domanda, anzi essa cambia a seconda dei gusti e dell’ ambiente che una persona vuole creare: chi preferisce uno stile, classico, elegante e raffinato preferirà il primo stile, chi invece ha voglia di innovare e preferisce uno stile che rifletta di più la contemporaneità, sceglierà lo stile moderno.