Installazione della Fossa biologica Imhoff

Una fossa biologica Imhoff è un dispositivo che viene impiegato per riuscire a trattare correttamente i liquami all’interno di piccoli oppure di medi impianti di depurazione. Le vasche che vengono realizzate sono assolutamente settiche e allo stesso tempo consentono di ottenere il vantaggio di avere raccolte in un unico contenitore i compartimenti che servono per la sedimentazione primaria e per la digestione del fango. Le fosse Imhoff vengono solitamente impiegate in campagna, in zone dove non esistono delle fognature nere quindi devono riuscire a depurare correttamente tutti i liquami che provengono da ogni fabbricato adibito ad abitazione. Infatti il liquido che fuoriesce dalla fossa può essere immesso direttamente nel terreno tramite opportune canalizzazioni. La vasca per poter funzionare correttamente deve essere svuotata completamente almeno una volta all’anno per consentire le operazioni di pulizia.

Installazione fossa biologica Imhoff

Una fossa biologica Imhoff è formata da due scomparti prefabbricati, realizzati solitamente in cemento armato, che vengono successivamente interrati in maniera sovrapposta e messi in comunicazione idraulica, in modo che i liquami possano filtrare. Nello scompartimento superiore si ottiene una sedimentazione primaria dei liquami, mentre in quella inferiore si assiste alla digestione anaerobica di tutti i fanghi che vi sono depositati. La corretta depurazione dei liquami tramite una vasca Imhoff deve avvenire per step successivi. Per prima cosa il liquido passa attraverso dei paraschiume che trattengono tutta la materia che risulti galleggiante, compresi i grassi, prima che questa scenda nel sedimentatore. La parte trattenuta deve essere periodicamente eliminata. Il liquido dopo la fase di sedimentazione entra nella vasca di digestione, dove dei batteri anaerobici provvedono alla digestione del materiale organico. Il fango trattato in questo modo viene poi estratto per essere trasportato verso delle aree in cui verrà essiccato. Per l’installazione della fossa biologica Imhoff si deve realizzare una buca che abbia una perfetta tenuta idraulica, mentre la vasca deve risultare completamente interrata. L’ideale sarebbe il posizionamento su un letto di calcestruzzo, accuratamente ricoperto di sabbia, per evitare perdite e mantenere in posizione perfettamente la vasca. L’applicazione di particolari chiusini nella parte superiore, consente sia l’ispezione sia la pulizia e la relativa rimozione dei fanghi. La vasca deve essere posizionata ad una distanza di almeno dieci metri da qualsiasi condotta di acqua potabile e dai pozzi.

Realizzazione di una fossa Imhoff

Una fossa Imhoff deve essere realizzata in maniera corretta, in modo che i gas che vengono prodotti durante le fasi di depurazione siano adeguatamente sfiatatati attraverso apposite aperture . In questo modo si evita che si realizzi una pressione interna eccessiva che potrebbe provocare seri danni. Anche il dimensionamento di una vasca è importante da momento che deve dipendere dal numero di utenze che vi sono collegate. Infatti esiste una precisa normativa che obbliga delle dimensioni di 0,4 metri cubi per ogni utente per quanto riguarda la vasca di sedimentazione e di 0,1 metri cubi per quella di digestione anaerobica. Le vasche possono essere costruite in vari materiali, il più comune è il calcestruzzo, ma può anche essere impiegata la vetroresina oppure il polietilene. L’importante è che le strutture siano a tenuta stagna e consentano una depurazione ottimale. I liquidi depurati poi vengono espulsi dalla vasca in maniera controllata e con precise norme. È possibile utilizzare delle tubature, realizzate in PVC traforato, che portano il liquido nel sottosuolo e lo disperdono per subirrigazione. Il terreno deve comunque risultare idoneo a ricevere le acque depurate dalla vasca Imhoff. Ulteriori sistemi di smaltimento dei liquami potrebbero essere degli impianti di fitodepurazione oppure di depurazione tramite fanghi attivi. La fitodepurazione utilizza delle particolari vasche impermeabilizzate che possono essere riempite con ghiaia e piante acquatiche, le quali filtrano l’acqua e la depurano. Un impianto a fanghi attivi è formato da vasche dove è contenuta una biomassa che provvede alla digestione delle sostanze organiche.

Servizi di installazione di fosse Imhoff

Per l’installazione di una fossa biologica Imhoff è indispensabile affidarsi a professionisti seri, che possano svolgere le adeguate ricerche preventive, che possano realizzare progetti adeguati e che utilizzino i migliori materiali per garantire il lavoro finale. Infatti la vasca deve sia depurare correttamente i liquami sia non inquinare l’ambiente circostante. Per ottenere servizi ottimi ci si potrebbe rivolgere alla ditta APSU impianti , che è in grado di offrire servizi di movimentazione terra, demolizioni civili e industriali, di trattamento dei liquami e di realizzazione di opere idrauliche. La APSU è in grado di costruire impianti di depurazione, depuratori biologici, fosse Imhoff, ma anche impianti di fitodepurazione e di evapotraspirazione. L’azienda opera su tutto il territorio del Lazio ed in particolare nella zona di Roma. In particolare per la preparazione delle fosse Imhoff l’azienda è in grado di fornire vasche di diverse dimensioni, ma anche di effettuare tutti i lavori di installazione. Per iniziare l’azienda mette in sicurezza la zona di lavoro, poi effettua lo scavo e posiziona la vasca. Di seguito vengono realizzati i collegamenti idraulici, la copertura della vasca e viene ripristinata l’area di scavo. La APSU fornisce anche il servizio di manutenzione dell’impianto ad intervalli periodici, in modo da garantire il perfetto funzionamento del depuratore. È possibile trovare i servizi offerti dall’azienda APSU sul sito. Sul sito è possibile compilare un apposito form per richiedere informazioni all’azienda. È necessario fornire il nome, il numero di telefono, l’indirizzo email e una breve descrizione di quanto necessario.