capelli

Come lisciare i capelli in modo naturale, meglio la spazzola lisciante o la piastra?

Quando si tratta di capelli, sono tantissime le donne che non lasciano nulla al caso in merito alla loro cura. Non c’è quindi da sorprendersi se le soluzioni per lisciare i capelli sono così popolari! Parliamoci chiaro: una chioma perfettamente liscia è fantastica per una serata elegante.

Chi pensa che per lisciare i capelli sia necessario spendere cifre altissime, può anche cambiare idea. Esistono infatti diverse soluzioni che permettono di gestire lo styling a casa. Tra queste è possibile citare la spazzola lisciante e la piastra. Qual è l’alternativa migliore?

Come puoi leggere in questo articolo di approfondimento tra spazzola lisciante e piastra, sono diversi i fattori che bisogna tenere in considerazione. Per aiutarti a capire qualcosa di più, nelle prossime righe di questo articolo abbiamo riassunto alcuni consigli dedicati a chi, come te, ha intenzione di curare al meglio i capelli.

Piastra vs spazzola lisciante: cosa scegliere?

Nel momento in cui ci si trova a scegliere tra piastra e spazzola lisciante, bisogna tenere in considerazione diversi fattori, il principale dei quali sono i risultati differenti che questi strumenti garantiscono. Nel caso della piastra, si parla di una versatilità più alta. Questo strumento, infatti, permette anche di ottenere dei ricci morbidi (che non piacciono a tutte). Nel caso della spazzola lisciante, invece, si possono ottenere solamente styling lisci.

Praticità e tempo

Quando si parla delle differenze tra piastra e spazzola lisciante per chi punta a ottenere uno styling liscio, un doveroso cenno deve essere dedicato alla praticità. Nel momento in cui si ha intenzione di iniziare a utilizzare la piastra, bisogna mettersi nell’ottica di dedicare un po’ di tempo alla cura dei capelli. Il motivo è legato al fatto che, per avere le chances di un risultato perfetto, è consigliabile passare ciocca per ciocca.

Diverso è il caso della spazzola lisciante: in questo frangente, infatti, si parla di uno strumento che deve essere semplicemente passata tra i capelli, esattamente come se si trattasse di una spazzola tradizionale. Oggettivamente, si tratta di una soluzione più rapida per chi vuole sfoggiare capelli perfettamente lisci e magari non ha molto tempo di dedicarsi alla cura dei capelli.

Attenzione alla tipologia di capello

Non c’è che dire: non mancano i punti a cui fare attenzione quando si parla della scelta tra piastra e spazzola lisciante. Uno di questi riguarda le caratteristiche dei propri capelli. Nel caso di chi li ha mossi e leggermente tendenti al crespo, una passata veloce di spazzola lisciante permette di domarli, con la garanzia di un effetto a lungo termine.

Diverso è il caso di chi ha i capelli ricci e l’intenzione di stirarli alla perfezione. In questo frangente, la spazzola non è la soluzione giusta da adottare. Il rischio, utilizzandola, è quello di ottenere, alla fine, un effetto per nulla piacevole.

Ecco perché, soprattutto quando si hanno i capelli tendenti al riccio afro, è opportuno focalizzarsi sulla piastra.

Altri consigli

Prima di scegliere tra spazzola lisciante e piastra bisogna considerare anche altri aspetti. Uno di questi riguarda il fatto che il secondo strumento è mediamente più aggressivo sul capello rispetto al primo. Leggendo queste parole starai sicuramente pensando che, negli ultimi anni, sono stati immessi in commercio modelli di piastra in ceramica con un impatto più delicato sui capelli. Questo è verissimo, ma non bisogna dimenticare che, se si ha intenzione di non rovinare la chioma, è bene evitare di utilizzare la piastra tutti i giorni. La spazzola lisciante, invece, può essere usata quotidianamente. Nel momento in cui la si sceglie per il proprio styling, bisogna mettersi nell’ottica di un effetto meno duraturo rispetto a quello garantito dalla piastra.