ischia

Cosa sapere prima di andare in vacanza a Ischia

Isola dalla storia millenaria amata da poeti, attori e intellettuali, Ischia è una meta che, almeno una volta nella vita, merita di essere scoperta. Se stai pensando di trascorrere una vacanza nell’isola più grande del golfo di Napoli, ecco qualche informazione che devi assolutamente conoscere prima di partire.

Ischia è un’isola fantastica per chi ama fare trekking o andare in bicicletta

Quando si cercano le parole “Hotel Ischia” sul web, ci si immagina, di lì a pochi giorni, piacevolmente impegnati a sorseggiare un aperitivo su una terrazza vista mare. Si tratta di un quadro verosimile, ma solo di uno dei tanti con cui si può avere a che fare quando si va in vacanza ad Ischia.

Non tutti infatti sanno che quest’isola è un vero paradiso per chi ama dedicarsi al trekking. Ischia è infatti caratterizzata dalla presenza di numerosi tornanti e soprattutto da tante salite. Un buon modo per sfruttare questa sua caratteristica consiste nel partecipare a un’escursione in bici, meglio se con una guida esperta in grado di illustrare tutte le bellezze locali.

Ischia è considerata un’isola di terra

Le meravigliose isole della nostra Italia possono essere di terra o di mare. Ischia fa parte della prima categoria. Questo significa che si tratta di una località dalla spiccata vocazione agricola. La pesca è importante, ma rispetto all’agricoltura è oggettivamente in secondo piano.

Per rendersene conto, basta fare una visita a borghi come Buonopane – piccolo centro urbano descritto e celebrato da intellettuali come Norman Douglas e Giuseppe D’Ascia – o Panza, luoghi caratterizzati dalla presenza di tantissime testimonianze della tradizione agricola dell’isola, negli ultimi tempi particolarmente valorizzata. Da qualche tempo a questa parte, assistiamo infatti a un lavoro di promozione e di divulgazione relativo alle caratteristiche e al ruolo storico – economico dei numerosi vigneti presenti sull’isola.

Ischia è un’isola ricca di chiese

Quando si pensa a Ischia, si tende a immaginare il turismo di lusso e i panorami da cartolina del mare. Come già detto tutto questo è vero, ma non bisogna dimenticare che l’isola è famosa anche per la presenza di numerose chiese.

Altrettanto interessante è il fervente clima folcloristico, grazie al quale in ogni periodo dell’anno vengono organizzate feste dedicate a santi e momenti di convivialità in occasione di Natale, Pasqua e altre date fondamentali del calendario cristiano.

Tornando alle architetture sacre, tra le più belle e famose dell’isola ricordiamo innanzitutto la Chiesa di Santa Maria del Soccorso a Forio. Situata su un suggestivo promontorio a picco sul mare, è un luogo perfetto non solo per chi vuole ritirarsi per qualche minuto di preghiera, ma anche per chi ha semplicemente voglia di riempirsi gli occhi con la bellezza del panorama.

Proseguendo con l’elenco delle chiese importanti di Ischia, è importante citare l’Arciconfraternita di Santa Maria Visitapoveri. Presso questo luogo di culto è custodita una statua angelica molto famosa e venerata sull’isola, utilizzata non a caso per la processione principale durante la Domenica di Pasqua.

La facciata è particolare ma anche l’interno merita di essere ammirato. Tra i motivi per cui è famoso, è possibile citare il bellissimo pavimento del XVIII secolo, frutto della sapienza di una delle più celebri famiglie di maestri della maiolica a Napoli.

Un’altra chiesa che vale la pena visitare quando ci si reca a Ischia è quella di Sant’Antonio alla Mandra. Edificata per la prima volta nel 1225, successivamente distrutta e ricostruita ancora nel corso dei secoli, custodisce le esequie di San Giovan Giuseppe della Croce, ossia il patrono dell’isola.