cravatta

Cravatta o papillon? Cosa scegliere in base alle occasioni

A tutti piace, in fondo, vestirsi comodi e sentirsi a proprio agio. Spesso però capitano occasioni in cui è necessario scegliere un abito adeguato al contesto e presentarsi all’incontro con un look elegante. Può trattarsi di una cena di lavoro, di una prima a teatro, di evento di gala: le ricorrenze possono essere le più svariate ma in queste circostanze è consigliato curare in modo meticoloso il proprio abbigliamento.

Non sempre si riescono a trovare però i capi più adeguati, oppure si riesce a reperire nelle boutiques l’abito perfetto, ma non della propria taglia. Per evitare queste difficoltà nella ricerca dell’outfit ideale può essere estremamente utile rivolgersi a specialisti come camicie-su-misura-padova.com, dei veri professionisti in grado di proporre abiti e camicie su misura per ogni occasione.

Se l’abito è sicuramente fondamentale, non vanno però trascurati gli accessori. Elementi a corredo di un capo di pregio, come un’ottima cravatta o un papillon, possono infatti fare la differenza. Ma in quale occasione è meglio utilizzare uno piuttosto che l’altro?

Quando utilizzare una cravatta?

Innanzitutto va sottolineato che la cravatta non è più un accessorio esclusivo, come accadeva anni fa, riservato a speciali contesti e occasioni particolarmente chic. Al giorno d’oggi viene infatti utilizzata anche in ambiti meno seriosi e si riesce ad abbinare perfettamente anche ad abbigliamenti sobri e tendenti al casual. Il suo utilizzo fa però molto spesso la differenza, in quanto riesce a donare a chiunque un look particolare e distintivo.

Si può giocare infatti in molti modi, non solo sul design della cravatta, ma anche sui diversi colori della stessa, ormai sul mercato in innumerevoli varianti. Ciò che sicuramente riesce a conferire una cravatta è comunque sempre un’aria di grande professionalità e classe ed è per questo che si tratta di un accessorio apprezzato non solo nell’ambito di eventi di charme, ma anche in contesti lavorativi o in ambienti più formali.

La scelta del colore e del design è estremamente soggettiva e se spesso si usa giocare con il contrasto tra la cravatta e la giacca, a volte si cercano colori simili con tonalità differenti. Insomma, le variabili sono pressoché infinite e sta alla creatività di chi indossa la cravatta scegliere la più opportuna a seconda dell’occasione.

Quando è meglio optare per un papillon?

Il papillon rispetto alla cravatta può risultare più confortevole, ma svolge allo stesso tempo la sua funzione di impreziosire l’outfit, donando a chi lo indossa un tocco di eleganza senza tempo che può fare la differenza.

Il nodo della cravatta può infatti infastidire alcune persone che non sono abituate ad indossare abiti e accessori eleganti, risultando in molti casi soffocante. Un papillon invece è molto più comodo da utilizzare e stringe meno intorno al collo, rendendosi adatto a chiunque intenda sfoggiarlo.

Anche il papillon, come la cravatta, in passato era utilizzato in contesti molto più formali, ma al giorno d’oggi è stato sdoganato anche per occasioni non estremamente eleganti. Pur essendo ancora consigliato per cerimonie ed eventi particolarmente lussuosi, lo si può utilizzare anche in ambiti meno “esigenti” in tutta tranquillità.

In ambienti lavorativi è forse meno utilizzato rispetto alla cravatta, ma anche questa può essere un’abitudine passeggera che potrà sempre cambiare nel corso del tempo. A prescindere dai contesti e dalle best practice per il loro utilizzo, la scelta tra uno o l’altro accessorio è infatti più che altro di carattere personale e riguarda prevalentemente i propri gusti e le proprie abitudini.

È comunque indiscutibile che l’utilizzo di questi accessori doni un tocco di stile unico e di personalità ed è quindi un vero peccato non utilizzarli in abbinamento agli abiti più ricercati.