Guadagnare con il trading calcolando le emotività

La psicologia del trading online

Fare trading online non è solo un’attività meccanica e tecnica, ma comporta una serie di investimenti ’emotivi’ che influenzano ampiamente l’andamento degli investimenti ‘pecuniari’, delle scelte e dei risultati; conoscere le emozioni in cui ci si può imbattere è fondamentale per saperle gestire e, dove possibile, controllare, evitando perdite importanti.

L’aspetto psicologico può pesare anche per il 70-80% rispetto alle competenze finanziarie. Anche se è auspicabile studiare le reazioni emotive a livello teorico, l’unico modo per imparare realmente a gestire le emozioni è la pratica: una demo su piattaforme virtuali, utile per comprendere meccanismi tecnici e matematici, risulta spesso inutile a livello psicologico, perché non comporta reale stress e reale coinvolgimento emotivo (non è in gioco reale denaro).

Eccesso o mancanza di fiducia

Alcune delle emozioni più diffuse tra chi vuole guadagnare facendo trading online riguardano un eccesso di fiducia in se stessi e nelle proprie intuizioni. Una declinazione è quella dell’egocentrico: troppo convinto dai propri successi, investe più di quello che aveva pianificato, perdendo somme maggiori di quelle sostenibili; offuscati dal proprio ego, non valutano oggettivamente l’andamento del mercato e faticano ad ammettere di avere torto.

Un’emozione che può sfociare nell’arroganza, atteggiamento pericoloso quanto quello di un giocatore d’azzardo dopo una serie di vincite. Un sentimento di predestinazione alla vincita che, naturalmente, può causare conseguenze nefaste.

Al polo opposto, è diffusa anche una scarsa fiducia negli investimenti, derivata da errori passati che hanno comportato grosse perdite: porta un eccesso di prudenza altrettanto dannoso, giustificato magari dalla ricerca del ‘sistema di investimento perfetto’ che finisce alla lunga per generare staticità e non porta guadagni.

Avidità e paura

Un altro spettro di emozioni riguarda l’avidità, che non è semplicemente il desiderio di guadagno – che per definizione sta alla base di ogni attività di trading – ma una sua deriva, che rischia di spingere in investimenti fuori programma guidati dall’avventatezza più che da una valutazione ponderata.

Essere spinti da una brama di guadagno eccessiva non permette di rimanere lucidi ed equilibrati nelle scelte. Lo stesso rischio comporta anche un’emozione basilare come quella della paura, frequente soprattutto per i traders alle prime armi.

La paura di perdere il proprio capitale è legittima e, fino a un certo punto, giusta, ma se si trasforma in terrore ostacola un buon trading online, con la chiusura di posizioni troppo velocemente o l’impostazione di stop loss troppo vicini.

L’acquisizione di esperienza permette di gestire al meglio questa emozione.

Emozioni equilibrate

L’emozione fondamentale ad un’attività di trading online di successo è la fiducia nel proprio sistema o metodo di trading (il trading non è che un insieme di regole operative), che permette di mantenere disciplina, freddezza e lucidità nelle negoziazioni, senza deviare da ciò che ci si era prefissato a causa dell’emotività e dell’azzardo estemporaneo.

La disciplina necessaria ad incanalare le emozioni verso la direzione giusta si ottiene solo con l’impegno costante e duraturo, immune alle delusioni dovute a errori, sconfitte e perdite, peraltro inevitabili.

I sistemi di trading non garantiscono continui successi e un atteggiamento realistico nei confronti dei risultati – né speranze eccessive, né timori esagerati – permette di gestire l’influenza delle emozioni negative.