Capocannonieri stagionali della Bundesliga

Migliori marcatori della storia della Bundesliga

La Bundesliga è la massima divisione del campionato di calcio tedesco e da sempre si è contraddistinta per essere una competizione spettacolare e ricca di goal.
Tra i migliori marcatori della storia della Bundesliga troviamo molti nomi famosi che hanno scritto pagine indimenticabili non solo del calcio tedesco ma anche di quello mondiale.

Classifica marcatori Bundesliga di tutti i tempi

Al primo posto della classifica marcatori della Bundesliga di tutti i tempi troviamo il mitico Uwe Seeler, attaccante dell’Amburgo dal 1953 al 1972 con la cui maglia ha giocato 476 partite segnando 404 goal, vincendo anche un campionato e una coppa di Germania.

Seeler è stato anche per anni l’attaccante titolare della Germania Ovest con la quale ha disputato 72 partite segnando 43 reti ed è stato il primo calciatore a segnare in quattro diverse edizioni dei Mondiali di calcio, non riuscendo però mai a vincere: nel 1966 la sua Germania dovette arrendersi in finale all’Inghilterra e nel 1970 fu sconfitta dall’Italia nella storica semifinale dell’Atzeca.

Al secondo posto troviamo un’altra leggenda del calcio tedesco, Gerd Muller, che è stato anche uno dei calciatori più amati in patria. Gerd Muller ha segnato 365 reti in 427 partite, la maggior parte delle quali con la maglia del Bayern Monaco con la quale ha vinto praticamente tutto: 4 campionati tedeschi, una coppa di Germania, 3 coppe dei campioni, 1 coppa delle coppe e una coppa intercontinentale.

Capocannonieri stagionali della BundesligaCon la maglia della nazionale tedesca Gerd Muller ha segnato 68 goal in 62 partite, risultando così uno dei pochissimi giocatori che hanno una media realizzativa superiore ad un goal a partita, e ha vinto un campionato del mondo e un campionato europeo. Detiene anche il primato di 7 vittorie nella classifica cannonieri della Bundesliga, tutte quante con la maglia del Bayern Monaco, e quello del maggior numero di reti segnate in una stagione: 40 nel campionato 1971-72.

Tra i calciatori presenti nella top ten dei marcatori di tutti i tempi troviamo anche Klaus Fisher, centravanti di Monaco 1860, Schalke 04, Colonia e Bochum con le quali ha segnato 268 reti in 535 partite senza peraltro mai vincere un campionato.

Era uno specialista delle rovesciate e proprio con una di queste nel campionato del mondo del 1982 eliminò in semifinale la Francia di Platini. Il primo calciatore della Germania Est in questa speciale classifica è Ulf Kirsten, attaccante della Dinamo Dresda e del Bayer Leverkusen, con le quali ha segnato 238 reti in 454 partite. Kirsten ha inoltre vestito la maglia sia della Germania Est sia della Germania dopo l’unificazione, ha vinto tre titoli della Bundesliga e detiene il primato di reti segnate in Europa con la maglia del Bayer Leverkusen.

Capocannonieri stagionali della Bundesliga

Tra i vincitori della classifica marcatori della Bundesliga troviamo tanti altri nomi illustri.
Karl Heinze Rummenigge ad esempio ha vinto questa classifica per tre volte con la maglia del Bayern Monaco prima di trasferirsi all’Inter mentre Klose, che detiene il primato di reti segnati con la maglia della nazionale tedesca, l’ha vinta una volta sola con la maglia del Werder Brema, così come il fortissimo Jurgen Klinsmann.

Tra i capocannonieri della Bundesliga c’è anche il nostro Luca Toni, unico italiano a riuscire in questa impresa, che nel 2007-08 segnò 24 reti con la maglia del Bayern Monaco, diventando in breve tempo l’idolo della tifoseria.